ILLECITI BANCARI

Illeciti Bancari. Un'applicazione realizzata per gestire in modo semplice eventuali Anomalie Bancarie, tramite il ricalcolo delle rate del mutuo, dei movimenti del conto corrente, dei tassi applicati, ecc.. Su richiesta possono essere attivate le funzioni ; Equitalia e Procedura di ESDEBITAMENTO legge n. 3 del 2012 "SALVA SUICIDI". Preanalisi e analisi disponbili in formato Word. Non utilizzi ancora queste applicazioni? Contattaci, troverai qualcosa di interessante riservata per te.





CON I NOSTRI SOFTWARE OGGI PUOI I Nostri esperti a tua disposizione anche per preanalisi e analisi. Ti ricordiamo che le preanalisi vengono eseguite

GRATUITAMENTE

CHIAMA +39 839 17 44


Anatocismo e Usura Bancaria

Il programma consente di rivalutare un dato capitale secondo gli indici Istat e calcolare contestualmente gli interessi legali sul capitale rivalutato anno per anno. C R I T E R I O: al fine di evitare una sorta di anatocismo della rivalutazione monetaria la rivalutazione è calcolata ogni anno sempre sul capitale iniziale utilizzando la variazione dell'indice istat rispetto all'anno e al mese iniziale. OPZIONI DI CALCOLO calcola rivalutazione su capitale oppure sul capitale devalutato alla data inizio, calcola rivalutazione su capitale oppure sul capitale devalutato alla data inizio al 75% per locazioni. Il calcolo può essere elaborato con uno dei seguenti criteri ; Rivalutazione + Interessi via via, Solo Rivalutazione, Solo Interessi. Si può effettuare il calcolo degli interessi o al tasso legale o ad un tasso convenzionale. Per le locazioni si può eseguire il calcolo applicando il 75%. Scegliere se eseguire il calcolo utilizzando o anno civile 365 o anno commerciale

GESTIONE STUDIO LEGALE


Legal 3.0. Un'applicazione rivolta a tutti i professionisti al passo con i tempi. È la soluzione ideale per avere sempre a disposizione le informazioni necessarie per lo svolgimento della propria attività. Facile da usare ed intuitivo, un programma nato grazie ai vostri suggerimenti.

COSA PUOI FARE




GESTIONE MEDIAZIONE CIVILE

SolutionMediation la soluzione dedicata agli Organismi di Mediazione per gestire in modo completo e sicuro le attività che si svolgono per gli affari di mediazione. Dalla presentazione della domanda alla gestione scadenze, dall'organizzazione dei Resolution Center dislocati sul territorio alla consultazione dei fascicoli elettronici. L'invio del DGSTATISTICO avviene con un semplice clic. La piattaforma garantisce l'interoperabilitÓ tra la Sede Centrale e le Sedi Secondarie.

  PDA area riservata ConferenceAdr

Sistema di video conferenza per lo svolgimento online degli incontri di mediazione. Le VirtualRoom aperte sono disponibili per tutta la durata del procedimento. Ricordiamo che le parti avranno accesso solo quando il mediatore avrà attivato il suo collegamento con la Virtual Room.

Se usi SolutionMediation

Dopo aver creato la virtual room ritorna nella scheda dell'incarico per inviare le credenziali di accesso al mediatore e alle parti cliccando sull'apposito tasto corrispondente ad ogni singolo nominativo. Sotto esempio mail che viene inviata.

Le password generate dal sistema non sono visibili, pertanto se un soggetto smarrisce la propria può richiedere un nuovo inoltro alla vostra segreteria. Per il nuovo invio basta accedere all'incarico di riferimento e cliccare sul tasto . Le prenotazioni delle Virtual Room saranno inviate direttamente al nostro sistema, contestualmente sarÓ emessa regolare fattura per il servizio richiesto. Il costo di ogni singola Virtual Room Ŕ di euro 15,00 oltre iva come per legge. Il pagamento dovrÓ pervenire entro e non oltre il giorno dall'avvio dell'incontro.

REQUISITI PER IL COLLEGAMENTO

Il mediatore e le parti per partecipare all'incontro di mediazione OnLine devono accertarsi che il loro personal computer abbia i seguenti requisiti ;
Web Cam, microfono, cuffie, collegamento ad internet (ADSL) Browser consigliati : Internet Explorer 10 o successivi, Chrome o Mozilla. Resta inteso che per qualsiasi problema tecnico o spiegazioni sull'utilizzo del sistema il centro servizi è disponibile dalle ore 09,00 alle ore 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00. Per richieste urgenti 3334126849

DOCUMENT MANAGEMENT


Gli Studi Legali hanno due importanti processi: l'archiviazione di documenti e il recupero veloce degli stessi. Usando DM, dipendenti e professionisti, che lavorano sulle pratiche possono memorizzare i propri fascicoli utilizzando specifici criteri di classificazione. Ogni pratica viene numerata e archiviata, in qualsiasi momento con un semplice browser è possibile accedere a quanto digitalizzato.

TASSI INTERESSI LEGALI

 ANNO   DAL   AL   TASSO 
 2020   01/01/2020   31/12/2020   0.05 % 
 2019   01/01/2019   31/12/2019   0.80 % 
 2018   01/01/2018   31/12/2018   0.30 % 
 2017   01/01/2017   31/12/2017   0.10 % 
 2016   01/01/2016   31/12/2016   0.20 % 
 2015   01/01/2015   31/12/2015   0.50 % 
 2014   01/01/2014   31/12/2014   1.00 % 
 2013   01/01/2013   31/12/2013   2.50 % 
 2012   01/01/2012   31/12/2012   2.50 % 
 2011   01/01/2011   31/12/2011   1.50 % 
 2010   01/01/2010   31/12/2010   1.00 % 
 2009   01/01/2009   31/12/2009   3.00 % 
 2008   01/01/2008   31/12/2008   3.00 % 
 2007   01/01/2007   31/12/2007   2.50 % 
 2006   01/01/2006   31/12/2006   2.50 % 
 2005   01/01/2005   31/12/2005   2.50 % 
 2004   01/01/2004   31/12/2004   2.50 % 
 2003   01/01/2003   31/12/2003   3.00 % 
 2002   01/01/2002   31/12/2002   3.00 % 
 2001   01/01/2001   31/12/2001   3.50 % 
 2000   01/01/2000   31/12/2000   2.50 % 
 1999   01/01/1999   31/12/1999   2.50 % 
 1998   01/01/1998   31/12/1998   5.00 % 
 1997   01/01/1997   31/12/1997   5.00 % 
 1996   01/01/1996   31/12/1996   10.00 % 
 1995   01/01/1995   31/12/1995   10.00 % 
 1994   01/01/1994   31/12/1994   10.00 % 
 1993   01/01/1993   31/12/1993   10.00 % 
 1992   01/01/1992   31/12/1992   10.00 % 
 1991   01/01/1991   31/12/1991   10.00 % 
 1990   01/01/1990   15/12/1990   5.00 % 
 1990   16/12/1990   31/12/1990   10.00 % 
 1989   01/01/1989   31/12/1989   5.00 % 
 1988   01/01/1988   31/12/1988   5.00 % 
 1987   01/01/1987   31/12/1987   5.00 % 
 1986   01/01/1986   31/12/1986   5.00 % 
 1985   01/01/1985   31/12/1985   5.00 % 
 1984   01/01/1984   31/12/1984   5.00 % 
 1983   01/01/1983   31/12/1983   5.00 % 
 1982   01/01/1982   31/12/1982   5.00 % 
 1981   01/01/1981   31/12/1981   5.00 % 
 1980   01/01/1980   31/12/1980   5.00 % 
 1979   01/01/1979   31/12/1979   5.00 % 
 1978   01/01/1978   31/12/1978   5.00 % 
 1977   01/01/1977   31/12/1977   5.00 % 
 1976   01/01/1976   31/12/1976   5.00 % 
 1975   01/01/1975   31/12/1975   5.00 % 
 1974   01/01/1974   31/12/1974   5.00 % 
 1973   01/01/1973   31/12/1973   5.00 % 
 1972   01/01/1972   31/12/1972   5.00 % 
 1971   01/01/1971   31/12/1971   5.00 % 
 1970   01/01/1970   31/12/1970   5.00 % 

GLI INTERESSI

L'interesse in economia finanziaria è la somma dovuta come compenso per ottenere la disponibilità di un capitale (solitamente una somma di denaro) per un certo periodo. Il capitale prestato inizialmente è detto principale o iniziale, e la percentuale del principale che va pagata annualmente come interesse è detta tasso d'interesse. I tassi d'interesse sono indicatori cruciali nei mercati finanziari.


Oltre che dalla percentuale, i tassi d'interesse sono caratterizzati dal cosiddetto regime di capitalizzazione degli interessi, che può essere semplice o composto. Se la durata del prestito è superiore al periodo di tempo per cui l'interesse viene conteggiato, si parla di tasso di interesse composto, perchè vengono conteggiati nel calcolo dell'interesse finale anche gli interessi parziali già maturati per ogni periodo.


Formula utilizzata per il calcolo degli interessi

I = C x S x N / 36500

  • C = Capitale
  • S = Tasso
  • N = Giorni trscorsi
  • 36500 = Giorni anno civile x 100

  • Il prestito è la cessione di una somma di denaro con il vincolo della restituzione di capitali di pari valore o maggiori. Il termine indica essenzialmente un finanziamento di denaro che un istituto o società di credito autorizzata (detta mediatrice o mediatore) o un privato cittadino concede ad un altro soggetto economico.


    Il prestito inoltre può essere finalizzato e non finalizzato. La caratteristica principale che distingue i due tipi di prestito-sovvenzione è basata sul metodo di erogazione e conseguentemente alla restituzione del denaro stesso: nel caso dei prestiti finalizzati, il cliente è obbligato all'acquisto di un bene di consumo specificando comunque la finalità del prestito e mettendo necessariamente a conoscenza l'istituto finanziatore; mentre nel caso di prestiti non finalizzati il cliente non ha alcun vincolo di destinazione ed è libero di disporre della somma richiesta in prestito con maggiore libertà d'azione.